Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
11 May

La visita al termovalorizzatore dei partecipanti al corso di Educazione Ambientale

Pubblicato da neAnastasis  - Tags:  #Ambiente

IL TERMOVALORIZZATORE

NON CI FA PIU' PAURA

neAnastasis con i genitori, i docenti e gli alunni dell'Elsa Morante 

 

 

130511---5--600x400.jpg

Il gruppo di genitori della scuola Elsa Morante, impegnato nelle attività di educazione Ambientale, a cui la nostra associazione ha partecipato assicurando parte delle attività educative e organizzando questa visita ed altre due in programma nelle prossime settimane, ha oggi fatto visita al Termovalorizzatore di Acerra.

Il-termovalorizzatore-di-Acerra-web.jpg

La visita è stata guidata dall’Ing. Malvezzi della a2a la spa che gestisce l’impianto di Acerra attraverso la sua controllata “Partenope Ambiente”

L’impianto di Acerra, è il piu grande d’Italia e tra i più importanti d’Europa. La costruzione della struttura è terminata nel 2009 al termine del disastro rifiuti del 2008, e dopo oltre  un decennio di inizio e sospensione dei lavori.

L’impianto è stato progettato per smaltire 540.000  tonnellate all’anno di rifiuti urbani, la metà circa dei rifiuti prodotti in provincia di Napoli.

I rifiuti bruciati nel termovalorizzatore sono pretrattati prevalentemente nello  STIR  (Stabilimenti di Tritovagliatura ed Imballaggio Rifiuti) di Caivano   che trasforma i rifiuti non selezionati nella raccolta differenziata in CDR (Combustibile da Rifiuti).

Il Termovalorizzatore di Acerra a regime eroga  circa 600 milioni di Kilowattora di energia elettrica all'anno, sufficienti ad alimentare oltre 200 mila famiglie.

130511 (10) docLa visita è stata preceduta da una presentazione in schede illustrate dall’ing Malvezzi (nella foto con la sua collega) che ha poi accompagnato il gruppo in visita soffermandosi sulle postazioni di maggiore interesse dell’intero ciclo di lavoro.

Particolarmente impressionante la vista alle fosse di carico.  Gli operatori prelevano i rifiuti dalle fosse con enormi pinze per trasferirli a delle bocche delle camere di combustione di ciascuna delle tre linee di lavorazione e smaltimento dei rifiuti attive nell’impianto.

Notevole interesse e curiosità hanno manifestato i visitatori all’imponente sistema di trattamento dei fumi di combustione che grazie alle tre fasi di lavoro assicurano emissioni in atmosfera praticamente inferiori a quelle che si rilevano negli impianti di produzione di energia elettrica con combustibile fossile (Gas, petrolio o carbone)

La società A2A assicura inoltre  il controllo delle fasi di trattamento dei rifiuti e l’analisi dei dati sulle emissioni che vengono documentate settimanalmente sul sito: http://www.a2a.eu/gruppo/cms/a2a/it/sostenibilita/emissioni/emissioni_interna.html?codiceImpianto=10

 

Luigi Bifulco

Per neAnastasis

Commenta il post

click 08/29/2014 06:47

Such visits to the energy plants can be a great learning platform for the students to have a better knowledge about how the energy plants work. The children accompanied by their teachers and parents should get the right guidance from them and the kids should enjoy this expedition.

Sul blog

neAnastasis è un'associazione civica attiva a Sant'Anastasia per sollecitare, promuovere e tutelare la partecipazione attiva e democratica dei cittadini alla vita amministrativa e sociale.