Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
31 Jul

ISOLA ECOLOGICA: Le domande a cui il sindaco non vuole rispondere

Pubblicato da neAnastasis  - Tags:  #Isola Ecologica

                              …….e  che non vuole gli siano rivolte

  1. Perché ha dato ascolto ad una manciata di firme e ad una semplice diffida e non ha voluto nessun dialogo con un gruppo di cittadini compatto e determinato che hanno promosso una denuncia e  un ricorso al TAR e intenzionati ad altre iniziative giudiziarie per vedere riconosciuti i loro diritti?  
  2. E’ vero o no che l’area destinata dal sindaco Pone per l’IE era, ed è, nella disponibilità di un consigliere di maggioranza? A che titolo?
  3. Perché si ostina a non ascoltare le voci (provenienti anche dalla sua ex maggioranza) che lo spingono ad una più sobria riflessione e ad un più civile atteggiamento verso cittadini da Lei amministrato?
  4. Perché ha impedito alla città di poter disporre  già da due anni di un’IE già progettata e finanziata?
  5. Perché, decidendo di spostare l’IE, ha  scelto un’area pregiata da un punto di vista urbanistico già individuata per progetti di urbanizzazione in un’area residenziale, per giunta a ridosso di una scuola senza neppure consultare gli organi di governo della scuola?
  6. Perché ha ignorato il parere critico dell’ASL circa l’ubicazione dell’IE accanto ad una scuola?
  7. Perché non ha accettato le decine di suggerimenti alternativi proposti anche in relazione ad una dislocazione più baricentrica rispetto alla popolazione residente nel comune (p.e. l’area destinata alla caserma dei carabinieri)?
  8. Perché non apre il confronto mettendo a disposizione tutti i documenti (aree disponibili) per una reale partecipazione democratica alle scelte di governo del territorio?
  9. Perché nelle sue ultime dichiarazioni afferma  che  lo spostamento dell’ I.E.   fu determinato dall’ elaborazione del PSO (proposta di Piano Strategico Operativo che risale al 2006, nemmeno approvato e  che si occupa prioritariamente  della messa in sicurezza del territorio vesuviano e del decongestionamento)  che, a suo dire,   individuava l’area prescelta al Boschetto nella fascia di  eccellenza turistica per la vicinanza  al santuario di Madonna dell’Arco  quando la Provincia ha approvato e finanziato il progetto del Comune nel 2009 senza fare alcuna osservazione circa la “spiccata vocazione turistica del sito”?
  10. Per quale motivo un’area distante solo qualche centinaio di metri in più dal Santuario di Madonna dell’Arco (1100mt contro 900mt) a sua avviso non deve essere considerata “nella fascia di eccellenza turistica” sebbene più facilmente raggiungibile e disponibile anche per altre infrastrutture (stadio Comunale) 
  11. Perché ora tira in ballo le vie di accesso all’area in via Pertini quando  né bando né la Provincia facevano alcun rilievo su questo punto. 
  12. Perché rifiuta ogni proposta di confronto con la nostra associazione (l'ultima gli è stata recapitata dopo la manifestazione di martedì 24 Luglio 2012) mentre in pubblico, quando non abbiamo diritto di replica, ci accusa con insinuazioni e offese gratuite?

                                                            Associazione civica neAnastasis

Commenta il post

Sul blog

neAnastasis è un'associazione civica attiva a Sant'Anastasia per sollecitare, promuovere e tutelare la partecipazione attiva e democratica dei cittadini alla vita amministrativa e sociale.